100 Different Copies

Vincitori e menzioni

Siamo molto felici di annunciare il verdetto della giuria guidata da Odoardo Fioravanti che ha selezionato i vincitori scegliendo tra decine di ottimi progetti. La sedia vincitrice della call, che sarà realizzata dagli artigiani selezionati  in 100 “copie differenti” popolerà il ristorante di Cascina Triulza, Padiglione Società Civile a Expo 2015.

Complimenti a tutti i partecipanti, è stato certamente un tema di progetto molto impegnativo, ma siete riusciti mettere in grande difficoltà la giuria per i tanti progetti di ottimo livello.

 

Progetto Vincitore: RJR

Designer: Mario Alessiani

“Le sedie più belle sono macchine semplici rese meno semplici da qualcosa: un “turn” o un “twist” oppure un “tilt”, come quello che abbiamo imparato a evitare nei fipper. Parole che richiamano una rotazione che ritroviamo come gesto delicato ma potente, nello schienale di questa sedia facile da produrre e variare. Un canovaccio perfetto per essere riscritto cento volte.”

Odoardo Fioravanti – Presidente della giuria

SLOWD000614_150130-Rjr-02

SLOWD000614_150130-Rjr-03

SLOWD000614_150130-Rjr-08

SLOWD000614_150130-Rjr-06

 
ACQUISTA RJR o SCARICA IL PROGETTO OPEN SOURCE
 

Premio Soluzione Tecnica: Sedia D

Designer: Daniele Iacuitto

Il progetto che ha saputo meglio coniugare un’immagine fresca ed una morfologia articolata con una strategia tecnologica capace di limitare il livello di difficoltà realizzativa.

150131_Sedia_D_05

 

Premio Sistema Variabilità: 100 Sedie Nel Parco

Designer: Saverio Incombenti e Demetrio Calabrò

Uno dei progetti che ha maggiormente colpito la giuria e che ha condensato nell’aspetto variabile una molteplicità di fattori molto stratifcata e complessa, ma fortemente collegata alla dimensione geografca e locale, certamente connessa anche all’idea di artigianato inteso come attività manuale spesso inscindibile dal proprio contesto.

SLOWD000610_20150130-100sedienelparco-07

 

Premio Produzione Artigiana: Biodiversity

Designer: Simone Castiglione e Laura Cipriani

Uno dei progetti che ha maggiormente colpito la giuria e che ha condensato nell’aspetto variabile una molteplicità di fattori molto stratifcata e complessa, ma fortemente collegata alla dimensione geografca e locale, certamente connessa anche all’idea di artigianato inteso come attività manuale spesso inscindibile dal proprio contesto.

slowdtempalte tav

 

Premio Community: –

Designer: –

Verrà assegnato con votazione della comunità Slow/d nelle prossime settimane e annunciato durante l’evento di premiazione ufficiale.

 

 

Menzioni

 

Multipla – di Luca Spagnolo

SLOWD000613_150131-Multipla-06

Ex-Gea – di Lavinia Pasquini e Damiano Fustinoni

SLOWD000633_150131-Ex-Gea-05

Infinita – di Nicola Bonriposi, Alessandro Madami e Davide Puccio

SLOWD000637_INFINITA3

Burn – di Nazzareno Ruspolini

SLOWD000631_150131-BURNCHAIR-02

Pescaggio – di Lorenzo de Rosa

Pescaggio2

Land – di Alessandro Piccolo e Marco Rossettini

SLOWD000658_150131-land-02

108 lascio? di Andrea Brugnera

7127c3c5b496bae17510451c738a5827

Artusi di Emilio Baria

00385b15035cdb4f985499ca802523ab

Ludochair di Francesco Perego

SLOWD000655_150131-ludochair-07

Mary di Daniele Baratta

SLOWD000586_150128-Mary-01

 

 

Lo shop è online!

Vieni a vedere ed acquistare i prodotti slow/d.

Iscriviti alla newsletter per rimanere aggiornato

Iscriviti alla Newsletter