Termini d’uso del servizio

SLOW/D / Designer & Artigiano

TERMINI E CONDIZIONI
Informazioni sulla società

SLOW/D s.r.l.
Via Anacarsi Nardi n. 12 41121 Modena

Partita IVA: 03508640368

 

PREMESSA

Utilizzando i servizi connessi al sito www.slowd.it l’utente è tenuto a rispettare Ie condizioni e i termini di utilizzo qui di seguito precisate. Queste condizioni riguardano Slow/d s.r.l., proprietaria del sito www.slowd.it e gestore dei contenuti del sito stesso e dei relativi servizi. Slow/d si riserva la facoltà di modificare, aggiungere o eliminare parti di queste condizioni, portandone a conoscenza gli interessati attraverso la pubblicazione delle modifiche nel sito o attraverso la posta elettronica. Ciascun utente è tenuto a verificare periodicamente queste condizioni per accertarsi di eventuali modifiche intervenute successivamente all’ultima consultazione del sito. In ogni caso l’utilizzo del sito e dei suoi servizi comporta l’accettazione dei cambiamenti nel frattempo intervenuti. In caso le variazioni non siano accettate, il lettore può annullare in ogni momento il proprio account scrivendo ad [email protected] o inviando una lettera raccomandata A/R indirizzata a Slow/d via Anacarsi Nardi n. 12 41121 Modena, fermo restando che la prosecuzione dell’utilizzo dei servizi comporta l’accettazione delle nuove condizioni. Slow/d si riserva la facoltà di modificare, sospendere, interrompere anche solo parzialmente i servizi, inclusa l’accessibilità al database o ai contenuti. Slow/d può anche introdurre limitazioni di accesso o di servizi, in tutto o in parte, senza preavviso e senza assumersi responsabilità per tale limitazione di servizio.

1.DEFINIZIONI

Designer: soggetto privato, professionista, associazione professionale, (di seguito Designer).

Impresa Artigiana: È artigiana l’impresa che, esercitata dall’imprenditore artigiano nei limiti dimensionali previsti, abbia per scopo prevalente lo svolgimento di un’attività di produzione di beni o di prestazioni di servizi (di seguito Artigiano).

Slow/d: piattaforma di connessione tra designer e artigiani che intendono collaborare per una produzione e vendita di prodotti di Design diffusa.

Chilometro Zero: termine col quale Slow/d va a definire il tipo di servizio che offre sul territorio: produrre solo quando serve e soprattutto dove serve, costruendo di volta in volta filiere locali di produzione e vendita.

Concept di progetto: idea progettuale che non ha ancora un corrispettivo reale costruito; il Concept può essere composto da materiale tecnico descrittivo e illustrativo realizzato dal Designer per mostrare l’ idea prima che la stessa venga realizzata.

Concept Stage: repository di Concept di progetto caricati dai Designer a cui solo le aziende artigiane iscritte alla rete potranno accedere sotto accettazione di accordo di riservatezza.

Prototipazione: fase di lavoro nella quale l’ Artigiano traduce l’idea progettuale del Designer portandola da Concept a Prodotto.

Diario di prototipazione: area di scambio di informazioni (pubbliche/private) tra Designer e Artigiano durante la fase di prototipazione; strumento fondamentale per documentare i vari passaggi della prototipazione, condividere osservazioni e appunti cronologici.

Progetto esecutivo: tavole tecniche realizzate dal Designer dopo la fase di prototipazione; esso comprende tutte le informazioni tecnico descrittive e illustrative utili e fondamentali per poter replicare il prodotto.

Prodotto: concretizzazione dell’idea progettuale di partenza.

Pacchetto Licenza: materiale documentativo composto da tavole tecniche descrittive opportunamente quotate e complete di tutte le informazioni tecnologiche risolte in fase di prototipazione accompagnate da una parte del Diario di Prototipazione che il Designer deciderà di rendere pubblico.

Area Riservata: sezione del sito www.slowd.it dedicata ai Designer accessibile solo mediante inserimento di username e password previamente ottenuti attraverso l’avvenuta registrazione.

2.DESCRIZIONE DEL SERVIZIO

Slow/d è la piattaforma collaborativa che consente a Designer e Artigiani di creare una rete diffusa di manifattura a disposizione di progettisti e produttori, per un accesso da parte del cliente finale a prodotti di Design che sia il più locale e sostenibile possibile. Slow/d vuole così realizzare il vero Chilometro Zero applicato al mondo del Design.

3. CONDIVISIONE DEL CONCEPT

Il Designer, dopo essersi registrato al sito, avrà a sua disposizione una pagina personale dalla quale potrà caricare un numero illimitato di concept ma subordinato ad eventuali restrizioni a seconda del tipo di servizio a pagamento che verrà introdotto successivamente (sarà il Designer a richiederne l’attivazione).

Slow/d ha creato un modello che garantisce a tutti i concept caricati le stesse possibilità di successo ( = andare a prototipazione). E’ possibile sia per i designer che per le aziende artigiane appartenenti alla rete Slow/d, assegnare a ciascun concept caricato un proprio giudizio espresso tramite un semplice voto da 1 a 5; è possibile inoltre lasciare un proprio commento personale. Tale votazione, assieme ai commenti, saranno le uniche valutazioni che i concept caricati riceveranno, non vi sarà alcun altro parametro che possa influenzare o meno la scelta da parte delle aziende artigiane verso la prototipazione.

Tutti i concept caricati, unitamente alle relative schede di valutazione, saranno visibili nel Concept Stage a tutti i Designer ed Artigiani che si iscrivono al network.

La visualizzazione dei concept sarà subordinata alla sottoscrizione, da parte degli utenti, di un accordo di riservatezza, prima di procedere con l’accesso. Tale sottoscrizione avverrà in maniera automatica e verrà notificata da una finestra pop-up posta in alto a destra riportante la scritta Hai firmato una NDA per questo Concept.

Slow/d non effettuerà attività di controllo circa il materiale presente sul Concept Stage caricato dai singoli designer. Slow/d non potrà, altresì, essere ritenuto in alcun modo responsabile di eventuali contenuti pubblicati che siano in violazione di diritti di terzi e/o viòlino le norme civili, penali e/o la normativa speciale in tema di proprietà intellettuale ed industriale, del diritto d’autore, del codice della Privacy, ecc. . Slow/d potrà segnalare eventuali casi sospetti di illeicità, portandone a conoscenza il diretto interessato e, qualora ritenesse motivata e provata l’illeicità del caso, provvederà alla loro rimozione dal Concept Stage.

Il Designer è ritenuto personalmente responsabile dei concept inviati, i quali non devono contenere materiale promozionale o qualsiasi altra forma di pubblicità indesiderata.

Slow/d non richiede al Designer che il concept proposto abbia carattere di inedicità; l’opera può anche essere già stata presentata ad altre aziende o aver partecipato a contest on-line e off-line mentre si chiede al Designer che la proposta caricata non risulti, al momento della pubblicazione sulla piattaforma, già pubblicata e ben visibile pubblicamente all’interno di una qualunque pagina (anche del proprio profilo personale) su altri siti di aziende che hanno come fine la vendita di prodotti di Design; qualora ciò accada Slow/d procederà a proprio insindacabile giudizio, alla rimozione immediata della proposta di progetto dal Concept Stage.

Tale rimozione (del concept) avverrà anche su segnalazione postuma alla pubblicazione sul Concept Stage, per cui potrà essere applicata anche se il concept sarà entrato nella fase di adozione da parte di un artigiano.

In questo caso, il Designer dovrà rimborsare interamente le spese di prototipazione che l’artigiano chiederà a forma di risarcimento della mancata produzione, attraverso una scheda analitica dell’impegno economico fino a quel punto da lui affrontato.

Non possono essere caricati concept la cui prototipazione sia già stata affrontata da altre aziende (in passato e al momento del caricamento del concept stesso) se quest’ultime ne detengono, anche solo in minima parte, i diritti di sfruttamento economico.

In caso di rivendica, da parte di soggetti terzi, di partecipazione agli utili in quanto titolari di diritti sul concept o sul prototipo realizzato o sul prodotto, Slow/d si rivarrà interamente, nei confronti del Designer, di tutte le spese, costi e danni subiti a seguito di detta azione.

Sono ammessi i concept la cui pubblicazione risulti pubblicamente visibile su siti che promuovono la cultura del Design senza scopo di lucro (riviste di settore, blog di Design e Arte), purchè il prodotto non risulti associato ad alcuna azienda produttrice che ne detenga, anche solo in minima parte, i diritti di sfruttamento economico dell’immagine e del prodotto.

Il Designer è, e resterà, l’unico proprietario intellettuale del concept caricato.

La permanenza del concept caricato nel Concept Stage avrà una durata minima di 12 mesi , con data decorrente dall’avvenuto caricamento.

Il Designer può richiedere a Slow/d di rimuovere un proprio concept anche senza motivare la propria scelta; la cancellazione sarà tuttavia possibile solo se il concept non avrà ricevuto richieste di adozione da parte uno qualunque degli artigiani iscritti alla rete o nel caso in cui Slow/d non abbia già avviato una campagna di promozione basata proprio su tale concept presso i propri artigiani iscritti.

La presentazione di un concept dev’essere il più chiara possibile; il pubblico a cui il concept fa riferimento è il pubblico degli artigiani iscritti, servono quindi, oltre ad immagini render (schizzo) del concept, anche riferimenti tecnici al “come è fatto” e soprattutto una descrizione dettagliata dei materiali e delle lavorazioni che si intende utilizzare. E’ consigliato inserire una breve descrizione obiettiva (e non fantasiosa o auto-celebrativa) del proprio concept che lo sappia descrivere al meglio, spiegando ai lettori sia gli aspetti funzionali che quelli estetici, che rendono il proprio progetto un progetto meritevole.

4. PRIMA FASE DI ADOZIONE DA PARTE DELL’ARTIGIANO

Gli artigiani che visiteranno il Concept Stage potranno navigare tra i concept (dopo aver firmato un accordo di riservatezza) e lasciare, oltre alle proprie valutazioni (voto e commenti), la propria candidatura per la prototipazione.

I costi di prototipazione sono interamente a carico dell’Artigiano.

Il Designer sarà chiamato a valutare le candidature pervenute ed a sceglierne una. Al momento della scelta (accettazione) di un artigiano per avviare la prototipazione del proprio Concept, al Designer verrà chiesta una fee fissa pari a € 29 (ventinove).

Una volta pagata la fee la collaborazione con l’Artigiano si ritiene avviata. Ha inizio la fase di prototipazione.

L’auto candidatura alla prototipazione di un concept da parte di un artigiano non è sinonimo di certezza che si verrà scelti per la prototipazione effettiva; la scelta dell’Artigiano prototipatore spetta solo ed esclusivamente al Designer che può rifiutare la candidatura così come accettarla a suo insindacabile giudizio.

La prototipazione avviene a totale spese dell’ Artigiano il quale sarà vincolato al segreto e, qualora il prototipo non venga messo in produzione, dovrà restituire tutti i progetti e non potrà realizzare e mettere in produzione il prodotto.

A fronte di tale impegno, una volta che il prodotto verrà messo in produzione ed una volta sottoscritto regolare contratto di licenza di produzione, l’Artigiano potrà comparire come produttore autorizzato di quel dato Concept e gli verranno riconosciute royalties su ciascuna Licenza di Produzione che verrà ceduta ad altri artigiani produttori della rete.

Dalla fase di accettazione della propria autocandidatura alla fase di inizio della realizzazione del prototipo, non devono passare più n. 2 mesi, passati i quali Slow/d si riserva di chiedere all’artigiano scelto il rimborso dei 29€ che il Designer avrà pagato per l’avvenuto matching più una penale economica (espressa nel contratto che verrà sottoscritto) pari a 200€ (duecento) per ogni mese di ritardo sulla prototipazione; faranno fede foto e materiale informativo che l’Artigiano e il Designer si saranno nel frattempo scambiati.

5. FASE DI PROTOTIPAZIONE, IL DIARIO DI PROTOTIPAZIONE E LA SCHEDA PRODOTTO

Una volta avviata la fase di prototipazione, il Designer e l’Artigiano dovranno stilare un Diario di Prototipazione nel quale annotare i propri appunti, tutti gli incontri di lavoro tra Designer e Artigiano e le varie fasi di sviluppo che dovranno essere documentate attraverso l’inserimento di note, foto, appunti e schizzi. Sarà possibile rendere questo diario pubblico e condividerlo attraverso gli strumenti social che Slow/d metterà a disposizione.

La fase di prototipazione avrà una durata massima di n. 9 mesi decorrenti dalla fase di accettazione della propria autocanditatura alla lavorazione del Concept; in caso di ingiustificato ritardo, l’ Artigiano sarà tenuto a pagare 200€ (duecento) per ogni mese di ritardo (oltre il nono) fino al termine della prototipazione. Verranno valutate ad insindacabile giudizio di Slow/d situazioni specifiche.

Al termine della prototipazione, il Designer è tenuto a caricare tutto il materiale tecnico che segnerà il passaggio del progetto da concept a prodotto.

Il Designer è tenuto a ricompilare gli esecutivi anche qualora il progetto non abbia subìto modifiche significative. Oltre alle tavole relative agli esecutivi, verrà chiesto di caricare del materiale fotografico che documenti le fasi più importanti della prototipazione (scegliendo tra il materiale già in precedenza archiviato nel Diario di Prototipazione o aggiungendone di nuovo), oltre ad un modello 3d (estensione da concordare a seconda del programma utilizzato).

L’Artigiano dovrà compilare una scheda prodotto dettagliata, che riassuma e descriva le varie fasi del processo di lavorazione che hanno portato il concept a diventare prodotto; dovranno essere descritti il più fedelmente e analiticamente possibile i tipi di materiali di partenza impiegati (ad es. dimensioni pannello di legno di una particolare essenza o colorazione), le ore di lavoro di un dato macchinario / uomo, numero pezzi e metodologie di assemblaggio.

La scheda dovrà essere completata con un prezzo di riferimento per ciascuna voce di lavorazione, più una valutazione economica del proprio lavoro; la cifra risultante andrà a definire il prezzo di riferimento per il singolo prodotto.

Si chiederà, poi, di inserire il costo di produzione in base al numero di esemplari prodotti ; all’aumentare del numero di pezzi prodotti il prezzo del prodotto ci si aspetta che scenda.

Al termine della fase di prototipazione, prima della messa in produzione del prodotto, su accordo delle Parti, andrà stipulato un contratto di licenza esclusiva tra il Designer e Slow/d per la cessione dei diritti di sfruttamento economico ed un contratto di licenza tra l’Artigiano prototipatore e Slow/d.

6. PROPRIETA’ INTELLETTUALE ED ESCLUSIVITA’ DEI PRODOTTI

Il Designer garantisce che non sussistono validi marchi e/o brevetti e/o registrazioni appartenenti a terzi aventi ad oggetto il proprio concept / prodotto pubblicato sulla Piattaforma.

Il Designer autorizza Slow/d alla pubblicazione e diffusione, tramite i suoi canali (principalmente stampa e internet), dei propri progetti per scopi divulgativi e/o pubblicitari legati alla propria attività, rinunciando a qualsivoglia compenso di carattere economico.

7. PROPRIETA’ INDUSTRIALE

Il Designer dichiara che quanto forma oggetto del Design è dotato dei necessari requisiti di novità ed originalità e di non essere a conoscenza di valide privative o diritti di terzi che potrebbero essere violati dalla fabbricazione e vendita del prodotto.

Qualora, in conseguenza di azioni promosse da terzi nei confronti di Slow/d, venga definitivamente inibita a quest’ultima la produzione e commercializzazione del Prodotto, il contratto di licenza tra Slow/d ed il designer verrà risolto con tutte le conseguenze di carattere giuridico e risarcitorio a carico del Designer.

Le eventuali spese di carattere legale , giudiziario che derivino a Slow/d da contenziosi causati da comportamenti inadempienti od illegittimi del Designer saranno interamente a carico del Designer.

8. SEGRETO INDUSTRIALE

Ogni informazione, disegno o dato tecnico che il Designer possa aver fornito a Slow/d nel quadro del presente contratto, è di esclusiva proprietà del Designer e si considera fornito per gli scopi indicati nel presente contratto e per nessun altro scopo.

Per gli scopi di cui al presente contratto il Designer autorizza Slow/d a comunicare le informazioni di cui al presente articolo agli artigiani fabbricatori incaricati della realizzazioni del Prodotto che sono obbligati alla riservatezza ed al segreto.

E’ di fatto assolutamente vietato all’Artigiano, modificare in ogni sua parte, o singolo componente, il prodotto ottenuto secondo il progetto del Designer senza il consenso di quest’ultimo.

Slow/d potrà effettuare controlli a campione e qualora sia accertata una violazione del divieto di cui al punto precedente, avrà facoltà di provvedere all’immediata rimozione dell’azienda artigiana dal network collaborativo, senza più alcuna possibilità di reinserimento oltre a ritenere risolto con effetto immediato il contratto tra Slow/d e la suddetta azienda.

9. CONTROVERSIE E FORO COMPETENTE

I contratti e tutti i successivi accordi tra il Designer e Slow/d e tra l’Artigiano e Slow/d, saranno regolati esclusivamente dalla legge italiana. La risoluzione di ogni controversia circa la validità, interpretazione ed esecuzione dei contratti , sarà devoluta all’esclusiva cognizione e decisione del Tribunale di Modena.

10. INFORMATIVA PRIVACY

Il Designer e l’Artigiano dichiarano di acconsentire al trattamento dei propri dati personali ai sensi dell’art. 13 del D.lgs 196/2003 per le finalità di gestione del contratto nonché per obblighi previsti da leggi, regolamenti o da norme comunitarie. Restano salvi i diritti di cui all’art. 7 del D.lgs 196/2003 che il Designer e l’Artigiano dichiara di conoscere.
Ai sensi del D.Lgs. 30 giugno 2003 n. 196 sulla tutela della riservatezza dei dati personali, ti informiamo che i tuoi dati anagrafici qui raccolti saranno oggetto di trattamento informatico e cartaceo ai soli fini del tuo inserimento nella community di Slow/d. Il conferimento dei dati è facoltativo, tuttavia, in caso di rifiuto, non potremo inserirti tra i nostri iscritti e farti partecipare alle attività e ai servizi riservati agli utenti registrati. Le informazioni conferite con la compilazione della scheda di registrazione sono fornite sotto la completa responsabilità del compilante. Con l’accettazione delle condizioni, si autorizza Slowd S.r.l. all’utilizzo di tali informazioni per i soli scopi della comunità e nelle sole modalità previste dalla legge. Ogni responsabilità, civile e penale, per informazioni false, mendaci, non in buona fede o comunque diverse dalla verità è a totale carico di chi le fornisce e nessuna responsabilità potrà quindi essere attribuita a Slowd s.r.l.

Lo shop è online!

Vieni a vedere ed acquistare i prodotti slow/d.

Iscriviti alla newsletter per rimanere aggiornato

Iscriviti alla Newsletter